Cip e Sky
Prima giornata al Trofeo della Mole: nessuna sorpresaVersione stampabile


immagine sinistra

Sì è disputata oggi, sui campi del Circolo della Stampa Sporting di Corso Agnelli a Torino,  la prima giornata dell'attesissima edizione 2015 del Trofeo della Mole di tennis in carrozzina. In campo tutti gli atleti in gara, che si sono sfidati nei match singolari e di doppio maschile e femminile.

Nessuna sorpresa particolare da segnalare, in quanto tutte le teste di serie erano matematicamente qualificate al turno successivo. Nel Main draw maschile, il programma di domani offrirà i seguenti incontri: il campione in carica Scheffers se la vedrà con il coreano Im, mentre il giapponese Fujimoto affronterà il francese Dalmasso (vincitore in due set sul marocchino ma piemontese d'adozione Ari); la testa di serie numero 9 Phillipson giocherà invece contro lo spagnolo Chamizo. Nulla da fare per l'unico italiano in gara, Tratter, sconfitto dal francese Majdi, che se la vedrà a sua volta con l'altro britannico Hewett. Completano il tabellone i match tra Miki e Vikstrom, Wallin e MC Carroll, Legner e Illobre, Denayer e Maripa.

 Nel tabellone femminile, bene la piemontese Stefania Galletti, che ha sconfitto la danese Olesen e affronterà nel secondo turno la russa Bubnova. Già qualificata Marianna Lauro come testa di serie (match con la svizzera Ribaud per lei), ha passato il turno anche Boldi (giocherà con la giapponese Domori), mentre non c'è stato nulla da fare per l'altra piemontese Eleonora Grottoli, battuta dall'australiana Calati. Tra le altre gare in programma, da segnalare l'esordio della testa di serie numero 1 Buis contro la vincente tra Ochoa e Willerslew-Olsen.

Nota interessante sul Second Draw maschile, dove si affronteranno in un gran derby il campione in carica Luca Paiardi ed il mitico maestro Pietro Mazzei.



04/08/2015


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico