Cip e Sky
Sette piemontesi tra gli "Ambasciatori dello sport paralimpico italiano"Versione stampabile


immagine sinistra

Domani alle ore 11.30, nell'atrio della Stazione Centrale di Milano (ingresso da Piazza Duca d'Aosta), verrà presentato alla stampa il team degli "Ambasciatori dello sport paralimpico italiano", scelti dal Comitato Italiano Paralimpico tra i vincitori di una medaglia a Rio 2016, Rio 2012 o in rappresentanza di una disciplina specifica.

Tra i 50 atleti selezionati dal CIP, figurano sette piemontesi: si tratta di Roberto Airoldi (tiro con l'arco, bronzo a Rio 2016), Martina Barbierato (sollevamento pesi), Andrea Chiarotti (para-ice hockey), Francesca Fenocchio (paraciclismo, argento a Londra 2012), Amine Kalem (tennistavolo, bronzo a Rio 2016), Elisabetta Mijno (tiro con l'arco, argento a Londra 2012, bronzo a Rio 2016) e Nicole Orlando (atletica). Nel corso della presentazione interverranno il Presidente Nazionale Luca Pancalli, il Ministro per lo Sport Luca Lotti, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, l'Assessore a Turismo, Sport, e Qualità della Vita di Milano Roberta Guaineri e l'Assessore a Sport e Politiche per i Giovani della Regione Lombardia Antonio Rossi.

Gli Ambasciatori partiranno per un viaggio ideale in scuole, presidi sanitari e Unità Spinali con l'obiettivo di promuovere, attraverso il racconto delle proprie esperienze personali, l'importanza dell'attività sportiva per le persone con disabilità, facendo anche conoscere le varie opportunità a disposizione. Prima dell'incontro di domani, sarà possibile seguire attraverso i canali social del CIP e di Ferrovie dello Stato (hashtag #cuoreparalimpico) il viaggio verso Milano di tre grandi atleti come Beatrice Vio (da Venezia), Martina Caironi (da Bologna) e Giulio Maria Papi (da Roma), intervistati dai giovani reporter di NOISIAMOFUTURO.



19/09/2017


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico