Cip e Sky
Tre medaglie piemontesi nei primi cinque giorni di ParalimpiadiVersione stampabile


immagine sinistra

Delle quattordici medaglie conquistate dall'Italia nei primi cinque giorni di Paralimpiadi, ben tre portano la firma di atleti piemontesi, tutte conquistate in una trionfale domenica di gare. Elisabetta Mijno, Roberto Airoldi (Arco Ricurvo Mixed Team) e Mohamed Amine Kalem (Tennistavolo Individuale) hanno portato a casa tre bronzi storici, contribuendo a nobilitare il bottino della spedizione Azzurra.

In ordine cronologico, il primo a scendere in campo è stato Kalem: l'italo-tunisino, dopo aver guadagnato l'accesso alle semifinali del tennis tavolo classe 9 grazie alle ottime prestazioni nelle giornate precedenti, si è arreso solo all'olandese Gerbe Last (1-3 il punteggio finale), andando poi a trionfare con un perentorio 3-0 nella finale per il 3° posto contro lo spagnolo Juan Bautista Perez Gonzalez. Ecco le sue parole, riportate dal sito web del CIP Nazionale: «Dedico questa medaglia a mia figlia; essere qui quando, fino a poche settimane fa, eri abituato a vedere le gare in televisione ha tutto un altro sapore. Sulla mia prestazione: anche se mi sono avvicinato a questa disciplina da poco credevo di poter fare bene fin da subito, ora ci sarà il doppio con Raimondo Alecci, possiamo andare avanti».

Qualche ora più tardi è toccato alla coppia d'oro Mijno e Airoldi farci esultare con un altro strepitoso bronzo nell'arco ricurvo mixed team. La torinese e il novarese, sconfitti in semifinale dall'Iran per 6-0, nella finalina hanno avuto la meglio sulla Mongolia per 5-1; i due arcieri saranno impegnati, nei prossimi giorni, nelle rispettive prove individuali. Quasi in contemporanea abbiamo assistito al 4° posto, a pochi centesimi dal gradino più basso del podio, di Marco Dolfin nei 100 rana SB5 di nuoto.

Nulla da fare per Martina Barbierato nel sollevamento pesi femminile classe 55 kg. Pur avendo ottenuto un ottimo personale di 92 kg sollevati (4° europea), l'atleta in forza all'ASD Libertas in Movimento si è dovuta di accontentare di un 7° posto, lontana da una zona podio ferma sulla soglia dei 115 kg.



13/09/2016


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico